Opiemme

L’artista Opiemme realizza un intervento a Lodz, tributo all’avanguardia polacca nel secondo ghetto più grande d’Europa.

Un’importante opera murale firmata Opiemme riveste da poco la facciata (oltre 300mq) di una vecchia scuola elementare a Lodz (Polonia), une dei più vasti ghetti ebraici in Europa.

L’opera è un tributo all’artista Wladyslaw Strzeminski, avanguardista polacco scomparso nel 1952 dopo essere stato ostacolato dal regime socialista che imponeva una rigida dottrina realista agli artisti dell’epoca. Artista controcorrente, Strzeminski nel 1930 crea un alfabeto e un font con l’intento di diffondere concetti quali dinamismo, futuro e progresso modernista attraverso una forma di scrittura. Ed è proprio questo font che l’artista torinese Opiemme utilizza per realizzare l’opera che oggi celebra la memoria di quei luoghi.

L’opera è stata realizzata per conto della Urban Form Foundation, fondazione polacca nata nel 2009 con l’intento di sostenere e promuovere l’arte contemporanea nella città di Lodz.

Opiemme, noto per i suoi interventi pubblici che legano arte visiva e arte pubblica, sarà in mostra presso Whitelight Art Gallery durante tutto il 2018 all’interno del progetto “di Parole faccio Arte”, esposizione che toccherà le città di Milano, Torino e Roma.

 

2017-12-26T21:42:47+00:00 10 dicembre 2017|Artisti Whitelight|