The art of Banksy. A visual protest

//The art of Banksy. A visual protest

L’artista inglese più controverso e sfuggente, posizionato da sempre contro il sistema dell’arte contemporanea e le cui opere hanno costantemente valori in crescita esponenziale sarà in esposizione dal 21 Novembre al Mudec di Milano. Anonimo e contestatore, affronta temi politici e sociali con un linguaggio da street artist sopra le righe, chiaro ed immediato. Comprensibile, semplice ed efficace, al punto da renderlo il numero uno, quasi una leggenda.

Una protesta visiva, che il Mudec di Milano esporrà fino al 14 Aprile 2019.

Mudec – Museo delle Culture
Via Tortona 56, Milano
Infoline 02 54917 (lun-ven 10.00-17.00)


“Un muro è una grande arma.
È una delle cose peggiori con cui colpire qualcuno”
Banksy.

Banksy (Bristol, …) è un artista e writer inglese, considerato uno dei maggiori esponenti della street art.
Le sue opere sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l’etica.

Sono note anche le sue attività di attivista politico e regista. La street art di Banksy è di natura prettamente satirica e gli epigrammi sovversivi combinano un umorismo oscuro con graffiti eseguiti con la tecnica dello stencil. Le sue opere di commento politico e sociale sono state presentate su strade, mura e ponti di città in tutto il mondo. Il lavoro di Banksy è nato dalla scena underground di Bristol, che ha coinvolto collaborazioni tra artisti e musicisti. Banksy afferma di essersi ispirato a 3D, un artista di graffiti che in seguito divenne membro fondatore del gruppo musicale inglese Massive Attack Banksy mostra la propria arte su superfici pubblicamente visibili come muri . Banksy non vende fotografie o riproduzioni dei suoi graffiti di strada, ma è noto che i banditori d’arte cercano di vendere la sua arte di strada sul posto e lasciano il problema della sua rimozione nelle mani dell’offerente vincitore.

2018-08-21T17:03:56+00:00 21 agosto 2018|Mostre in Italia|